I valori di Santo Stefano, Chiaverano 1° settembre 2013

orto S. Stefano

Valorizzazione dell’Area di Santo Stefano di Sessano

In collaborazione con Associazione Rosmarino di Chiaverano

 

Su proposta dell’Associazione Rosmarino di Chiaverano e del suo presidente, Rudi Ravera Chion, e in collaborazione con Oliva di Collobiano, Maestri di Giardino darà il proprio contribuito alla valorizzazione dell’area pubblica intorno alla chiesa romanica di Santo Stefano di Sessano, uno splendido affaccio sulla pianura e sulla serra morenica di Ivrea. L’area, fortemente segnata dagli affioramenti di massi dioritici, conserva memorie storiche, ambienti naturali e un giardino dei semplici di ispirazione medioevale: un rapporto tra selvatico e costruito che costituisce la complessità e la ricchezza delle pertinenze dell’edificio religioso, oggi sconsacrato e utilizzato per eventi culturali.

D’accordo con l’Associazione Rosmarino, la quale attingerà per il piano di valorizzazione da fondi pubblici regionali e privati, l’intervento dei Maestri di Giardino sarà soprattutto quello di rivalutare e di favorire la leggibilità di questi segni del paesaggio e di suggerire alcune forme di gestione utili a raggiungere lo scopo, senza cercare di lasciare i segni evidenti di un vero e proprio “progetto”. L’operazione offrirà piuttosto l’occasione per sviluppare alcune forme sperimentali di manutenzione, legate soprattutto a una lettura attenta dell’ecosistema locale e ai suoi equilibri. Tutta la prima fase dei lavori si offrirà come laboratorio permanente per i soci allievi di Maestri di Giardino, i quali potranno partecipare e condividerne i momenti di lettura del paesaggio, la pianificazione degli interventi e le attività di ripristino e riqualifica. Momenti particolari, come la ricostituzione della zona umida e della sua vegetazione e il recupero dello spazio in precedenza occupato dalla coltivazione di rosmarino, saranno sottolineati dall’organizzazione di Campus, ovvero giornate di studio e lavoro concentrate nei fine settimana. Maestri di Giardino si dedicherà inoltre alla formazione dei volontari dell’Associazione Rosmarino che da vent’anni si occupano di curare e rendere fruibili le aree naturalistiche e il giardino delle aromatiche alla cittadinanza, rendendoli partecipi del progetto generale e delle sue motivazioni.

Iniziative specifiche e conferenze che illustrino il significato dei lavori e il loro andamento saranno rivolte alla cittadinanza stessa, favorendone l’eventuale partecipazione attiva.

Nei limiti del possibile, tutta l’operazione sarà documentata e monitorata attraverso il sito.

Nelle sue linee guida il progetto di valorizzazione, coordinato per Maestri di Giardino da Filippo Alossa e Arianna Lanzone, ha come tutor d’eccezione Oliva di Collobiano, scrittrice e paesaggista, che già partecipa al progetto 200Orti di Chiaverano.

L’iniziativa sarà presentata domenica 1° settembre alle 15 nella chiesa di Santo Stefano, in occasione della XXa edizione delle Giornate del Rosmarino.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...