17: Sei tu il giardino, di Mariangela Bonavero

17 Sei tu il giardino-rnNon una cronaca, non un manuale, non un memoriale: Mariangela Bonavero sceglie di raccontare suo marito, il giardiniere Bartolomeo Gottero, attraverso se stessa e attraverso la propria scrittura. Una sequenza di luoghi e di decadi sfaccettata, che ha inizio durante la guerra, che in passaggi netti e privi di malinconico indugio descrive una vita lunghissima, interamente passata nella campagna e nei giardini intorno a Torino. È un “tu delicatissimo”, come osserva Alessandro Baricco nella breve nota introduttiva, a dare il tono, a connettere, a prestare le parole ai pragmatici silenzi del protagonista, la cui voce appare soprattutto nei due dialoghi che incorniciano il testo (in apertura, quello con Paolo Pejrone). Un libro che è sintesi di personalità e sfida alle distanze, ricco di fatti e di persone, certo, senza essere una cronaca; pieno di piante e di “mestiere”, ma mai un manuale; punteggiato di sguardi e di sfumature introspettive, ma non un memoriale.

Mariangela Bonavero, Sei tu il giardino

Formato 10,5 x 14,8 cm., b/n + copertina a colori,
pagine 172 – euro 10,00
Codice ISBN: 978-88-98150-27-4
Nota di Alessandro Baricco
Preludio di Paolo Pejrone e Bartolomeo Gottero
Immagine di copertina: Xavier de Maistre (part.)
Prima edizione: Vezza d’Alba, settembre 2015
Collana Scrivere Verde diretta da Daniele Mongera

Immagine in evidenza Cedro sulla collina di Torino di Xavier de Maistre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...