17: Sei tu il giardino, di Mariangela Bonavero

17 Sei tu il giardino-rnNon una cronaca, non un manuale, non un memoriale: Mariangela Bonavero sceglie di raccontare suo marito, il giardiniere Bartolomeo Gottero, attraverso se stessa e attraverso la propria scrittura. Una sequenza di luoghi e di decadi sfaccettata, che ha inizio durante la guerra, che in passaggi netti e privi di malinconico indugio descrive una vita lunghissima, interamente passata nella campagna e nei giardini intorno a Torino. È un “tu delicatissimo”, come osserva Alessandro Baricco nella breve nota introduttiva, a dare il tono, a connettere, a prestare le parole ai pragmatici silenzi del protagonista, la cui voce appare soprattutto nei due dialoghi che incorniciano il testo (in apertura, quello con Paolo Pejrone). Un libro che è sintesi di personalità e sfida alle distanze, ricco di fatti e di persone, certo, senza essere una cronaca; pieno di piante e di “mestiere”, ma mai un manuale; punteggiato di sguardi e di sfumature introspettive, ma non un memoriale.

Mariangela Bonavero, Sei tu il giardino

Formato 10,5 x 14,8 cm., b/n + copertina a colori,
pagine 172 – euro 10,00
Codice ISBN: 978-88-98150-27-4
Nota di Alessandro Baricco
Preludio di Paolo Pejrone e Bartolomeo Gottero
Immagine di copertina: Xavier de Maistre (part.)
Prima edizione: Vezza d’Alba, settembre 2015
Collana Scrivere Verde diretta da Daniele Mongera

Immagine in evidenza Cedro sulla collina di Torino di Xavier de Maistre

Pubblicato da

daniele mongera

Giornalista pubblicista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...