14° Campus: LE RADICI NEL PASSATO (Castello di San Sebastiano Po, Torino, 10- 12 novembre 2017)

Come si interviene per restaurare o manutenere un  giardino storico?

Come si “legge” un progetto abbandonato e nascosto, in modo totale o parziale, dalla crescita spontanea?

In quali casi il recupero deve essere un restauro rispettoso del progetto originario, e in quali invece è possibile innovare?

L’innovazione può essere libera oppure deve essere ispirata a quello che era lo stile dell’epoca?

Quali vincoli sulla scelta delle piante?

Sono tutte domande che un architetto, un paesaggista o un giardiniere si devono porre quando affrontano un intervento in un giardino “antico”.

19202686

In alcuni casi il luogo è associato a un edificio storico e protetto dalle Belle Arti, e gli interventi devono seguire criteri e vincoli ben definiti.

In altri, una maggiore comprensione dello stile e delle scelte botaniche del periodo permette di affrontare il progetto in modo più consapevole, perché bisogna conoscere le regole prima di infrangerle.

E anche gli appassionati possono acquisire una nuova chiave di lettura per meglio osservare e comprendere un parco o un giardino storico.

27481946
Il Campus si svolge presso il castello di San Sebastiano Po,  il cui giardino nei secoli ha subito diverse trasformazioni, di cui esistono tracce sia fisiche sia documentali.

Segnaliamo che è in corso la richiesta al Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti, Conservatori (CNAPPC) dei crediti formativi.

Per il programma completo, costi e modalità di iscrizione potete contattarci qui:

mail: segreteria@maestridigiardino.com telefono: 329 2515637

Un filo di seta cinese a Firenze

MdG_filoseta03062017

Nell’ambito del Chelsea Fringe, il prossimo 3 giugno alle ore 10:30 presso la libreria Todo Modo di Firenze in via dei Fossi 15r  “Un filo di seta cinese nel verde dei giardini” .

Diana Pace e Didier Berruyer intrecceranno un sottile e prezioso filo fra tre libri editi da Maestri di Giardino:

Le quattro libertà di un giardino, di Beatrice Testini e Francesco Fonte Basso

Le mie peonie, di Giovanni Buffa

Mal di fiori, di Didier Berruyer

Il filo parte dall’estetica cinese, e giapponese, che collega in modo intuitivo i concetti spaziali di interno ed esterno, di vuoto e pieno, di energia in movimento e li applica in tutte le arti (pittura, calligrafia, poesia, giochi, arti marziali) e anche nell’arte del giardino.

Ci conduce a una delle piante regine dei giardini cinesi, la peonia, splendida nella fugacità della sua fioritura spettacolare, attesa e assaporata per tutto l’anno.

E si conclude in Europa e alla nostra epoca, a partire dall’interpretazione tutta francese delle suggestioni dell’Estremo Oriente e dall’emergente visione, inglese e poi nordeuropea, della Natura in giardino.

A cura di Maestri di Giardino, ingresso gratuito

Per maggiori informazioni

Chelsea Fringe a Firenze

 

L’immagine è un’opera dell’artista cinese Yun Shouping (1633-1690)

 

Il Giardino Naturale – 23 e 30 maggio 2017

Nell’ambito del piano di formazione e aggiornamento professionale dell’Ordine degli Architetti di Torino, si svolgerà nei giorni 23 e 30 maggio prossimi un evento dal titolo “Il giardino naturale”.

Relatrici del corso: Diana Pace, Chiara Martini e Rossana Raballo.

Referenti scientifici. Mariolina Monge e Chiara Martini

Il corso prevede crediti formativi per gli architetti.

Potete trovare il programma dettagliato e maggiori informazioni sul sito a questa pagina

Il Giardino Naturale

Radicepura Garden festival

 

Si è aperto da pochi giorni a Giarre (CT) il Radicepura Garden festival.

E’ un evento internazionale, che esplora e interpreta il “fare giardino” in un contesto mediterraneo.

Questo ambiente, ben noto a molti giardinieri italiani, è considerato difficile secondo i canoni e gli standard, spesso più immaginati che reali, del giardino “all’inglese” o “continentale”.

In un’ottica di cambiamenti climatici e, soprattutto, di precipitazioni sempre più irregolari e acqua sempre più scarsa, è però indispensabile elaborare un modo per realizzare giardini enfatizzando e gestendo in modo creativo queste caratteristiche.

Il festival resterà aperto dal 21 aprile al 21 ottobre.

Per informazioni visitate il sito

Radicepura garden festival

ASSEMBLEA STRAORDINARIA Aprile 2017

Pubblichiamo la convocazione dell’assemblea, già mandata ai soci.

mdg-logo_vettoriale_mattone.jpg

 

Viene indetta l’Assemblea dei soci in data 1 aprile 2017 presso la Casermetta San Frediano a Lucca, all’interno della manifestazione Verdemura, in prima convocazione alle ore 13 e in seconda convocazione alle ore 16.

L’ordine del giorno è il seguente:

  • approvazione del nuovo statuto dell’Associazione
  • presentazione e approvazione del bilancio sociale 2016
  • presentazione del programma delle attività 2017
  • varie ed eventuali

La partecipazione è aperta ai soli soci in regola con l’iscrizione.

Il rinnovo può essere effettuato anche subito prima dell’assemblea; in questo caso vi chiediamo di arrivare un po’ prima per effettuare le pratiche di iscrizione..

Siamo a disposizione per ogni chiarimento.

Vi ringraziamo in anticipo, e speriamo di vedervi presto

2 marzo 2017

Il Presidente e il Consiglio Direttivo

Giornate internazionali di studio sul paesaggio a Treviso 16 e 17 febbraio

L’edizione di quest’anno dell’evento organizzato dalla Fondazione Benetton si concentra intorno alla parola “prato” inteso come luogo, e alle diverse declinazioni – pratoprépradogreencommon… – che questo luogo assume nella storia della città.

 

Nell’ambito del programma, vi segnaliamo, giovedì 16 alle ore 18.

Nativa dei prati, Elisa Tomat conversa con José Tito Rojo

 

Tutto il programma, progettato dal Comitato scientifico della Fondazione Benetton Studi Ricerche, con il coordinamento di Luigi Latini e Simonetta Zanon,  è però interessante e sarà disponibile in diretta streaming nel sito della Fondazione.

Potete trovare maggiori dettagli alla pagina Fondazione Benetton Studi e Ricerche.

(fotografia di Steven Clifford Cohen tratta dal sito della Fondazione Benetton)

,

Il giardino come gioco: percorsi ludici nel tempo e nello spazio

Vi segnaliamo il programma di questo bel corso organizzato dal Gruppo Giardino Storico dell’Università di Padova.

Il corso di aggiornamento sul giardino storico “Giuliana Baldan Zenoni- Politeo”, ormai alla sua ventisettesima edizione, quest’anno avrà come tema:

Il giardino come gioco: percorsi ludici nel tempo e nello spazio

E’ composto da una serie di conferenze, a partire dal prossimo giovedì 19 gennaio.

Vi alleghiamo il programma completo.

programma-xxvii-corso-2017

 

Potete trovare maggiori dettagli anche sul sito dedicato

Giardino Storico Università di Padova

Assemblea straordinaria il 13 novembre 2016

MdG logo_vettoriale_MATTONE

Comunicazione per tutti i soci.

Viene indetta in convocazione unica un’Assemblea Straordinaria dei soci in data 13 novembre 2016 alle ore 17 presso Villa Boccella – Lucca, al termine del Campus che si svolgerà nello stesso luogo dall’11 al 13 novembre.

Scopo dell’assemblea, e unico punto all’ordine del giorno, è la variazione della sede legale, attualmente presso il domicilio dell’ex presidente Daniele Mongera.

Ricordiamo a tutti i soci che, come da statuto, ogni variazione allo statuto stesso richiede l’approvazione dei 3/4 dei soci attivi. Sempre come da statuto, non sono previste deleghe.

Chiediamo quindi la vostra disponibilità e partecipazione.

Incontri a Levico

Per il terzo anno consecutivo Levico Terme (Tn) ospita i libri di Maestri di Giardino.

Due gli appuntamenti nel programma di “Levico incontra gli autori“:

lunedì 25 luglio alle 21, Fabrizio Fronza dialoga con Daniele Mongera, autore di Uitanubi;

il 29 agosto sarà la volta di Beatrice Testini e Francesco Fonte Basso, autori de Le quattro libertà di un giardino.

Gli incontri si svolgeranno presso l’installazione Sequoia, all’ingresso del Parco di Levico Terme o, in caso di maltempo, in Villa Paradiso, sempre all’interno del Parco.