Collana Sylvania

Lei è un uomo coraggioso! Vada e sfondi le linee nemiche! E ricordi: mentre sta là fuori, rischiando la vita e la pelle in mezzo alle pallottole, noi saremo qui, pensando a quanto lei sia idiota!

Ormai solo un gesto disperato può salvare Freedonia, assediata dalla feroce Sylvania. Il prode Pinky (Harpo Marx) è stato sorteggiato e prima di sacrificarsi per la patria riceve la benedizione dal primo ministro in carne e baffi, Rufus T. Firefly (Groucho Marx), ne La guerra lampo dei fratelli Marx (Duck Soup, 1933) di Leo McCarey.

Perché non c’è solo Freedonia, questo va detto subito, forte e abbastanza chiaro. La storia, si sa, la scrivono i vincitori. “Sylvania” vuol dare finalmente la parola agli altri, ossia agli idioti. A lungo termine, quando saremo tutti morti o comunque vittime di disagi multipli, Sylvania sarà all’avanguardia nella rivalutazione dell’ambasciator Trentino, i cui ricevimenti erano noti in società per il buongusto del padrone di casa.
Eccezionalmente, questo volume, come tutti quelli che seguiranno, è dedicato a Louis Calhern.19 Uitanubi